Istituto di Istruzione Superiore G.Marconi

Istituto di Istruzione Superiore G.Marconi

L'Istituto si trova a Civitavecchia  (Roma)  in Via Ciro Corradetti n.2. Tel. 06-121124375  0766-20325 Fax 0766-22708
Tecnici e Licei

Tecnici e Licei

Liceo scientifico indirizzo sportivo - Liceo Scientifico opz. sc. applicate - Tecnico Tecnologico: Elettrotecnica Elettronica Informatica Meccanica
1 2

Patto educativo

patto educativo

 Scarica il Patto Educativo

 (ai sensi del ART. 5 bis DPR 245/2007)

 

Costituisce

 

Coinvolge

 

Impegna

 

 

La dichiarazione esplicita

dell’operato della scuola

 

Consigli di Classe

Insegnanti

Genitori

Alunni

Enti esterni che collaborano

con la scuola

 

 

I docenti

Gli alunni

I genitori

 

 

                                                       

 

 

 

 

 

 

 

La scuola è l’ambiente di apprendimento in cui promuovere la formazione di ogni studente, la sua integrazione sociale, la sua crescita civile. L’interiorizzazione delle regole può avvenire solo tramite una fattiva collaborazione con la famiglia; pertanto la scuola persegue l’obiettivo di costruire un’alleanza educativa con i genitori, mediante relazioni costanti nel rispetto dei reciproci ruoli. A tal fine, questo Istituto, in piena sintonia con quanto stabilito dal Regolamento delle studentesse e degli studenti DPR n° 245/2007, PROPONE  il seguente Patto educativo di corresponsabilità finalizzato a definire in maniera puntuale e condivisa diritti e doveri nel rapporto tra istituzione scolastica autonoma, famiglie e studenti.

Il rispetto di tale Patto,parte integrante del regolamento d’istituto, costituisce la condizione indispensabile per costruire un rapporto di fiducia reciproca, per potenziare le finalità dell’Offerta Formativa e per guidare gli studenti al successo scolastico:

 

 

 

 

 

 

I docenti si impegnano a:

 

a) rispettare, nella dinamica insegnamento/apprendimento, le modalità, i

    tempi, e i ritmi propri di ciascuna persona intesa nella sua, irripetibilità,

   singolarità e unicità;

b) rispettare la vita culturale e religiosa degli studenti all’interno di un

   ambiente educativo di apprendimento sereno e partecipativo;

c) sostenere un rapporto di relazione aperto al dialogo e alla

    collaborazione;

d) promuovere la formazione di una maturità orientativa in grado di porre

    lo studente nelle condizioni di operare scelte autonome e responsabili;

e)  comunicare le valutazioni delle prove scritte, grafiche e orali 

f)  favorire un rapporto costruttivo tra scuola e famiglia attraverso un

   atteggiamento di dialogo e di collaborazione educative finalizzata a

   al pieno sviluppo del soggetto educando.

 

 

 

 

 

I genitori si impegnano a:

 

a) conoscere l’Offerta Formativa della scuola e partecipare al dialogo

    educativo, collaborando con i docenti;

b) sostenere e controllare i propri figli nel rispetto degli impegni scolastici;

c) essere disponibili ad assicurare la frequenza ai corsi di recupero e di

    eccellenza;

d) informare la scuola di eventuali problematiche che possono avere

    ripercussioni nell’andamento scolastico dello studente;

e) vigilare sulla costante frequenza;

f) giustificare tempestivamente le assenze il giorno del rientro;

g) vigilare sulla puntualità di ingresso a scuola

h) intervenire tempestivamente e collaborare con l’ufficio di presidenza e

    con il Consiglio di classe nei casi di scarso profitto e/o indisciplina;

 

 

 

 

Lo studente si impegna a:

 

a) prendere coscienza dei personali diritti e doveri e a rispettare persone,

    ambienti e attrezzature;

b) presentarsi con puntualità alle lezioni;

c) spegnere i telefoni cellulari e gli altri dispositivi elettronici durante le

    ore di lezione (C.M. n° 28 del 15/3/07);

d) tenere un contegno corretto e rispettoso nei confronti di tutto il

    Personale della scuola e dei propri compagni;

e) seguire con attenzione quanto viene insegnato e intervenire in modo

     pertinente, contribuendo ad arricchire le lezioni con le proprie

     conoscenze ed esperienze;

f) usare un linguaggio ed un abbigliamento consono all’ambiente

    educativo in cui si vive e si opera;

g) evitare di provocare danni a cose, persone, suppellettili e al patrimonio

     della scuola. Gli alunni dovranno indennizzare il danno prodotto.

 

Il genitore  e lo  studente ,presa visione delle regole che la scuola ritiene fondamentali per una corretta convivenza civile, sottoscrive, condividendone gli obiettivi e gli impegni, il presente “Patto Educativo di Corresponsabilità” insieme con il Dirigente scolastico

 

 

Il DIRIGENTE SCOLASTICO             ________________________________

 

IL GENITORE                                ________________________________

 

LO STUDENTE                                _______________________________

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

      

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

bulli

 

 

Legge sul cyberbullismo

 

ecco il testo della Legge 71/2017 pubblicata in Gazzetta Ufficiale

 

 

 

 

Read 1095 times
More in this category: « Rapprentanti di classe
Top