Istituto di Istruzione Superiore G.Marconi

Istituto di Istruzione Superiore G.Marconi

L'Istituto si trova a Civitavecchia  (Roma)  in Via Ciro Corradetti n.2. Tel. 06-121124375  0766-20325 Fax 0766-22708
Tecnici e Licei

Tecnici e Licei

Liceo scientifico indirizzo sportivo - Liceo Scientifico opz. sc. applicate - Tecnico Tecnologico: Elettrotecnica Elettronica Informatica Meccanica
1 2

stageaziendaliAlternanza scuola-lavoro ASL (commi 33-43)

Breve sintesi storica

I progetti di alternanza scuola – lavoro coinvolgono tutto il triennio conclusivo dell’indirizzo tecnico settore tecnologico e liceale dell’Istituto.
L’ IIS Marconi di Civitavecchia, soprattutto nella componente dell’ex Istituto Tecnico Industriale, ha un’esperienza almeno quindicinale di progetti di tirocinio-stage, realizzati mediante l’inserimento di alunni prevalentemente delle classi quarte, ma anche quinte , in aziende di primaria importanza del territorio cittadino. Nel 2000 è stato realizzato un progetto di Stage Estivi Aziendali, in rete con alcuni ITI del Lazio e con l’apporto di EFESO come Ente formativo. Nell’anno seguente l’Istituto ha usufruito dei fondi strutturali, finalizzati all’obiettivo 7 della UE. Negli anni seguenti sono stati effettuati tirocini di due settimane presso l’impianto di produzione di energia elettrica TIRRENO POWER TVS.


Il Comitato Tecnico-scientifico (CTS)

Il CTS, introdotto negli Istituti superiori dai Regolamenti del Riordino, è il luogo privilegiato del dialogo fra realtà scolastica e mondo esterno, aperto alle associazioni produttive, alle professioni, alla ricerca, con compiti di consulenza programmatica, monitoraggio, critica ed orientamento.
Il CTS è un organo costituito, in egual numero, da rappresentanti dell’istituto scolastico e rappresentanti delle associazioni di categoria, enti locali e Università.
Il CTS svolge un ruolo importante anche nella programmazione e nelle proposte di attività di Alternanza Scuola Lavoro rispondenti alle esigenze e all’offerta del territorio, partecipando anche alla valutazione finale delle iniziative, evidenziandone eventuali problematiche e proponendo miglioramenti


Articolazione dell’attività di Alternanza Scuola Lavoro

Fino alla promulgazione della legge 107/ 2015 la partecipazione agli stage aziendali è stata riservata a studenti selezionati con criterio meritocratico, in quanto ritenuti idonei ad affiancare le attività in azienda con quelle curricolari.
Con la recente normativa, l’esperienza di alternanza scuola-lavoro dovrà essere messa a disposizione di tutta la popolazione scolastica del triennio sia del tecnico che del liceo con la seguente tempistica:


Articolazione dell’attività di ASL nel triennio ITT:

1. Classi terze 150 ore di alternanza ;
2. classi quarte 150 ore di alternanza ;
3. classi quinte 100 ore di alternanza.


Articolazione dell’attività di ASL nel triennio LSoSA:

1. Classi terze 70 ore di alternanza ;
2. classi quarte 90 ore di alternanza ;
3. classi quinte 40 ore di alternanza.
L’IIS Marconi di Civitavecchia si impegna a rispettare la normativa nei limiti delle risorse che saranno fornite dal MIUR e cioè elenchi di aziende disponibili all’accoglienza di alunni in alternanza (che dovranno essere messi a disposizione delle scuole) e stanziamento di fondi dedicati ai progetti ASL sulla base delle convenzioni già stipulate nell’anno scolastico 2015/2016 con diverse Aziende, Enti ed Istituzioni, come successivamente indicato.
Aziende convenzionate e che hanno rapporti stabili con la scuola ( corsi di formazione e/o visite aziendali ):


SETTORE SECONDARIO :
1. ATON Energy s.r.l.
2. ENEL s.p.a.
62
3. ATAC s.p.a.
4. RHEIN METALL s.p.a.
5. CEME s.p.a. ( Tarquinia : visita impianto)


SETTORE TERZIARIO:
1. Editoriale LA PROVINCIA
2. SEAPRESS s.r.l.
3. RADIO STELLA CITTA’ coop r.l.
4. Società NOI NET soc.coop.
5. TRAIANA s.r.l.


ENTI PUBBLICI:
1. AUTORITA’ PORTUALE di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta
2. Comune di Civitavecchia
3. Comune di Allumiere ( biblioteca comunale)
4. Azienda Sanitaria Locale RM F: corsi sulla sicurezza in ambiente di lavoro e stage in uffici amministrativi
5. INPS: stage
6. Università della Tuscia: orientamento
7. Università La Sapienza di Roma: corsi di orientamento e ASL
8. Università Roma TRE: corsi di formazione e orientamento
9. Bic Lazio : formazione all’imprenditoria


ENTI FORMATIVI:
1. BLU SISTEMI
2. GENOMEGA coop. S.C.R.A.L.


TERZO SETTORE (organizzazioni no-profit):
1. CROCE ROSSA ITALIANA
2. Lions Club


Motivazioni della scelta dei partners aziendali, degli enti ospitanti e formativi

Civitavecchia fa parte della Città Metropolitana di Roma Capitale; rappresenta il porto principale del Lazio e del Tirreno centrale, oltre ad essere il centro crocieristico più importante d’Europa, per questo in essa ha sede l’Autorità Portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta. L’Autorità Portuale gestisce il funzionamento, la logistica e le opere di ampliamento di tutta l’area portuale. Si segnala la presenza di un porto storico che attualmente ospita megayacht e una flotta peschereccia abbastanza numerosa, settori che offrono qualche sbocco occupazionale nella cantieristica di tipo manutentivo. Un altro settore d’impiego in ambito portuale è rappresentato dalle agenzie marittime, che offrono opportunità di lavoro nel settore dei servizi, della logistica e nella gestione del transito di croceristi in cui sono richieste buone competenze nell’uso della lingua inglese e delle tecnologie informatiche.
La maggior parte dell’occupazione si colloca nel terziario, nei servizi e nei trasporti.
La presenza di una ASL e di un ospedale di buon livello, in alcune specializzazioni di base, consente di prevedere uno sviluppo dell’occupazione nel settore sanitario.
Civitavecchia è inoltre il più importante polo energetico d’Italia, per la presenza di un impianto ENEL di generazione di potenza elettrica a carbone. Dall’a.s. 2014/15 è stato attivato un progetto sperimentale di apprendistato in seguito alla convenzione MIUR-ENEL rivolto ad una classe quarta, oggi quinta dell’ITT. All’alternanza scuola - lavoro Enel farà seguito un ulteriore anno di tirocinio, premessa di un graduale inserimento stabile in azienda.
I percorsi formativi offerti dall’IIS Marconi si rivolgono ad una utenza appartenente ad un comprensorio molto vasto che comprende diversi centri limitrofi come i due paesi collinari di Allumiere e Tolfa (che vedono la maggior parte degli abitanti occupata a Civitavecchia nel settore terziario e secondario) ; Santa
63
Marinella e Santa Severa (centri di turismo balneare con una percentuale molto alta di lavoratori pendolari verso Civitavecchia o Roma) .
Si orientano a frequentare l’IIS G. Marconi di Civitavecchia anche residenti in centri fuori distretto, come ad esempio Ladispoli, Cerveteri, Bracciano, e fuori provincia come ad esempio Tarquinia e Tuscania, essendo l’unica scuola nell’Alto Lazio ad ospitare sia un Istituto Tecnico settore Tecnologico, sia un Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate sia un Liceo Scientifico ad indirizzo sportivo.
Non esistono, oltre all’impianto ENEL, rilevanti realtà industriali, che possano dare una connotazione precisa alla vocazione occupazionale del territorio. E’ per questo motivo che il nostro progetto di alternanza scuola-lavoro si attua attraverso più accordi stilati con vari Enti pubblici e imprese operanti nel settori tecnici e nel terziario presenti nel territorio del bacino di utenza.
La scuola si preoccupa anche di educare gli studenti all’imprenditoria attivando o aderendo a progetti inerenti questo ambito
- Progetto di formazione sulla sicurezza agli studenti tenuto dal Servizio Prevenzione e Sicurezza negli ambienti di lavoro (S.PRE.S.A.L.).
- Progetto Startupper tra i banchi di scuola del BIC Lazio.
- Progetto interno di educazione alla gestione d’impresa, alla scrittura del CV europeo e al colloquio di lavoro.


Tutor

Tutte le ASL prevedono il tutoraggio ad opera di figure appositamente individuate sia all’interno che all’esterno dei Consigli di classe
I tutor interni individuati all’interno dei singoli Consigli di classe si occuperanno di:
- selezionare gli studenti da inviare presso le aziende con le quali è stata stipulata la convenzione
- elaborare congiuntamente al tutor esterno, il percorso formativo personalizzato che verrà sottoscritto dalle parti (scuola, struttura ospitante, studente/soggetti esercenti la potestà genitoriale)
- assistere/guidare lo studente nel percorso di alternanza e verificare insieme al tutor esterno il corretto svolgimento dell’attività
- monitorare le attività di ASL e affrontare le eventuali criticità rilevate in corso d’opera
- valutare congiuntamente al tutor esterno gli obiettivi raggiunti e le competenze progressivamente sviluppate dallo studente (sia attraverso l’osservazione diretta sia sulla base degli strumenti di valutazione delle competenze predisposti e concordati)
- gestire la fase del monitoraggio delle attività ASL sia attraverso l’osservazione diretta sia attraverso questionari rivolti alle aziende e agli studenti.
Il ruolo dei tutor esterni si attua attraverso lo svolgimento di compiti e assunzione delle responsabilità di seguito indicate:
- realizza con il tutor interno il progetto formativo
- gestisce i contatti con la scuola attraverso l’interazione con il tutor interno
- definisce le fasi di inserimento in azienda curando gli aspetti cogenti e dando indicazioni riguardo ad eventuali controindicazione sulle attività a cui gli studenti saranno destinati
- introduce l’allievo nel clima organizzativo favorendone l’ambientamento
- predispone le risorse da dedicare al progetto
- presiede all’affidamento di attività professionali e/o compiti agli allievi inseriti in un piano di autonomia progressiva, definendo tempi, modalità e risultati attesi
- compila la scheda di valutazione dello studente
- compila le schede di valutazione finale per il monitoraggio dell’attività di ASL

Tempi e modalità di svolgimento delle ASL

I progetti di alternanza relativamente all’inserimento in azienda, tenendo conto delle esigenze scolastiche e delle disponibilità aziendali, si svilupperanno preferibilmente con la seguente calendarizzazione
- Classi terze - mesi di dicembre, gennaio e giugno e durante la sospensione dell’attività didattica
- Classi quarte - mesi di settembre, dicembre gennaio e giugno e durante la sospensione dell’attività
didattica
- Classi quinte - mesi di settembre, dicembre, gennaio e durante la sospensione dell’attività didattica
Nel caso di stage pomeridiani e di attività formative propedeutiche all’inserimento in azienda le attività si potranno svolgere anche durante tutto il corso dell’anno scolastico


Rimborsi spese

Qualora l’attività si svolga al di fuori del comune di residenza, saranno completamente rimborsati agli studenti i titoli di viaggio, a patto che gli allievi interessati abbiano versato alla scuola il contributo volontario all’atto dell’iscrizione.

Valutazione dei periodi di stage effettuati nel mese di giugno e prima dell’inizio delle lezioni

La valutazione dello stage svolto nel mese di giugno andrà effettuata nello scrutinio del primo trimestre della classe successiva ( terza →quarta e/o quarta →quinta) e rientrerà nella valutazione delle competenze e nell’assegnazione dei crediti scolastici dello scrutinio finale.

Certificazione e valutazione delle competenze

I Consigli di classe elaborano una programmazione didattica in cui si stabiliscono i criteri di valutazione dell’attività di alternanza e le sue modalità. Approvano le griglie di valutazione dei tutor interni ed esterni proposte dalle figure strumentali dell’area 4.
Le valutazioni dei tutor interni ed esterni e le osservazioni in itinere del Consiglio di classe contribuiranno alla formulazione della valutazione finale delle competenze, che incideranno prioritariamente sul voto di condotta e sull’attribuzione dei crediti formativi.

Top